Il Chicco d’Oro su La Stampa!

Ecco l’articolo sul Chicco d’Oro pubblicato su La Stampa.
GIUSEPPE ORRÙ
A spasso tra le risaie, alla scoperta di antiche dimore sabaude e delle stanze in cui riposarono il re e la regina. Porte aperte alla spa del Re Carlo Felice di Livorno Ferraris, dove tutti i sabati e le domenica, fino al 29 maggio, si potrà partecipare alla visita guidata di Palazzo Chiablese, incluse le camere di Re Carlo Felice e della Regina Maria Cristina, degustare un aperitivo e visitare il centro benessere.

Un tuffo nella storia grazie a «Il Chicco d’oro», hotel e spa che si trova a Livorno Ferraris, in frazione Castell’Apertole, in un’ex dimora sabauda ritornata all’antico splendore grazie alla ristrutturazione della facciata e degli interni. Camini, pavimenti in cotto originale e in legno a intarsio rendono gli ambienti unici e ricchi di charme. L’edificio era una residenza di caccia di casa Savoia, tra le predilette dal re Carlo Felice e dalla regina Maria Cristina.

Nel 1763 la mandria delle Apertole fu inserita nell’appannaggio del Conte del Chiablese: la cospicua rendita avrebbe assicurato il mantenimento delle sue proprietà e il pagamento della dote di 220.000 lire del Piemonte e il donativo per le «gioje» della principessa Maria Anna Carlotta Gabriella che, non avendo avuto figli, lo lasciò in eredità a re Carlo Felice e alla sua consorte Maria Cristina di Borbone, infanta del Regno delle Due Sicilie, discendente dei re cattolici di Spagna.

Divenne così casa di caccia e di vacanza. Maria Cristina amò molto questa residenza, abbastanza spartana e lontana dalla frivola vita di corte. Fortemente cattolica, la regina fece molto per le popolazioni locali: restaurò la chiesa di San Rocco per riporvi le reliquie di Santa Cristina, ancora oggi visibili nella chiesetta di Castell’Apertole. Nei fine settimana sarà possibile visitare la camera del re e della regina, con arredi, pavimenti, e camini originali, palazzo Chiablese e il giardino. Visite il sabato, dalle 15 alle 20 e domenica dalle 10 alle 18; informazioni al 392-9058068.

Fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *